Un tumore cambia la vita,
non il suo valore

Destina il tuo 5x1000 a Fondazione ANT.


Codice fiscale

01229650377

features-img

Destinaci il tuo 5x1000 nella
prossima dichiarazione dei redditi

Il cinque per mille è una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF.

Consulta la tabella e verifica quale importo destini all’assistenza scegliendo ANT nel tuo 5×1000 *.

Scopri cosa diventa il tuo 5x1000

4000

Persone curate ogni giorno

10000

Malati di tumore assistiti all' anno

430

Professionisti coinvolti

342

Bambini assistiti a casa loro dall' inizio delle attività

21000

Visite di prevenzione gratuite l' anno

10

Progetti di ricerca clinica

Leggi la testimonianza di Anna

E scopri come possiamo cambiare la vita di un malato di tumore con la tua firma per il 5x1000

quote
In autunno hanno diagnosticato a mio padre un tumore con metastasi ossee che avevano già intaccato la colonna vertebrale. La situazione sembrava ormai disperata e nella città dove vive ed era in cura i medici gli avevano prospettato non più di tre mesi di vita. A quel punto l’ho fatto trasferire a Bologna, dove abito, per tentare una nuova terapia.
Qui sapevo che avrei potuto contare anche sull’assistenza domiciliare di ANT: non voglio neanche pensare a cosa avrebbero fatto i miei genitori restando a casa loro, dove ANT non c’è. ANT ci ha fatto avere gratuitamente a casa tutto ciò quello di cui avevamo bisogno: non solo medico e infermiere 24 ore su 24, fisioterapista a disposizione, psicologo e terapia nutrizionale, trasporto in ospedale per i cicli di chemio, ma anche il letto ospedaliero, la carrozzina e ogni presidio utile per la mobilità di mio padre.

La dottoressa e l’infermiere ci sono stati accanto in ogni momento, insegnando a mia madre a gestire le flebo e le piccole medicazioni e regalandoci una grande tranquillità, perché in ogni momento sapevamo di poter chiamare.

Le cure chemioterapiche sono andate bene, papà è tornato a camminare ed è voluto tornare nella sua città per sistemare alcune cose. Dopo poco però una brutta influenza lo ha molto debilitato. Non sapendo a chi rivolgersi, mia mamma ha chiamato: “Anna, mi sento più sicura a tornare”. Sono tornati, abbiamo riattivato ANT e hanno deciso di rimanere qui. Tutte le ansie iniziali non ci sono più. ANT ci ha riportati alla vita di prima
quote

Anna
Febbraio 2017

Aziende sostenitrici

01 brand
02 brand
03 brand
04 brand

Grazie!

Grazie per averci lasciato i tuoi dati